Submariner e Seadweller, i due fratelli diversi.

rolex

Gran classe e robustezza per due orologi inossidabili. Studiati per i subacquei preferiti da chi vive sportivamente ma non rinuncia all’eleganza. Seadweller ha una una valvola speciale che lo rende unico. Submariner viaggia al polso di James Bond. –

Parma, 7 giugno 2015 –

A colpo d’occhio sembrano orologi simili, con qualche variante. A guardarli da vicino, invece, ci si accorge che sono come due fratelli diversi per tante caratteristiche.
Replica Rolex Submariner e Seadweller sono gli sportivi eleganti per eccellenza, inossidabili, quelli che più passa il tempo e più piacciono, anche con qualche acciacco che, invece, dona loro quel tocco di vissuto che affascina i veri collezionisti.
Scopriamoli, pezzo per pezzo, con Luca Carboni, orologiaio che ha ereditato l’arte di apprezzare questi meccanismi perfetti da suo padre, esperto e raffinato gioielliere parmigiano.

La Rolex è ancora l’azienda con il sistema di ingranaggi maggiormente certificati tra gli orologi da polso. E, tra i modelli più noti, ci sono quelli pensati per chi fa immersione. 
Il Submariner è uno degli orologi più ricercati dai collezionisti che sono disposti a spendere anche cifre considerevoli per i ‘James Bond’, perchè indossati dal famoso agente segreto nella maggior parete dei suoi film.

Come presenteresti il più noto Submariner?

“E’ l’emblema della superiorità in quanto a impermeabilità. Il
 Submariner Date può arrivare fino a una profondità di 300 metri/1000 piedi ed è dotato di una lunetta unidirezionale per una indicazione sicura dei tempi di immersione. Le sue infinite capacità sono state rilevate in occasione di imprese oceaniche e nelle spedizioni in Antartide, dove ha superato senza problemi temperature anche sotto ai 45°C”.

Cosa ci racconti dell’antenato dei moderni Submariner?

“La prima versione fu testata per immersioni sino a 100 metri. Negli anni ’50 l’orologio venne portato dal Professor Picard, studioso di abissi marini, sino a una profondità di 3.500 metri e riemerse perfettamente funzionante. Uno speciale modello fuori commercio fu fatto scendere, nel 1965, col batiscafo Trieste, sino ai diecimila metri di profondità della Fossa delle Marianne e ne riemerse intatto”.

A quando risalgono i primi modelli?

“Al termine del 1953, ma la presentazione ufficiale è datata 1954, in occasione della Fiera di Basilea”.

Illustra qualche caratteristica che determina la sua particolarità…

“A carica automatica, questo Rolex può avere la cassa in acciaio 904L (abitualmente impiegato nell’industria chimica per garantire la massima resistenza all’erosione) o in oro.
Il bracciale è formato da più di cento parti snodabili, mentre i bordi sono scolpiti e levigati per assicurare un grande confort. Grazie al nuovo disegno, la fibia si apre e si chiude con maggiore facilità e la lunghezza può essere regolata personalmente”.

Quali sono state le modifiche principali a questo gioiello da polso?

“Il primo è stato garantito per una profondità di 100 metri; il movimento è il calibro A.260, impiegato anche in altri modelli, ma nel primo Submariner presenta la particolarità di avere il fondo bombato.
La cassa è sormontata da una ghiera girevole, tipica degli orologi per subacquei, dal piccolo diametro di 37 mm. Il sezionamento della ghiera avviene per intervalli di 5 minuti, con i numeri arabi presenti ogni dieci. Nei modelli successivi è espressamente concepito per misurare il tempo trascorso in immersione, fornendo una preziosa informazione al sommozzatore.
Il quadrante è nero, laccato o con finitura honeycomb, mentre una particolarità di questo modello è la corona di carica, che presenta un diametro di 5.3 mm e la croce sulla parte sporgente. L’attuale serie si Submariner300 metri comprende cinque modelli, tutti a carica automatica, che si differenziano per la colorazione e l’impiego di materiali. 
La cassa è stata aumentata a 40 mm, per una migliore visibilità, mentre il bracciale è un Oyster con fermaglio Rolex Glidelock, che è praticamente a prova di apertura accidentale. La lunetta è realizzata con un disco Cerachrom, estremamente resistente e dalle eccellenti qualità anti-corrosione, che la rendono inalterabile nel colore ed inscalfibile, e che a causa della sua particolare struttura richiede 40 ore per l’incisione dei numeri e delle tacche. su di essa”.

Quali sono le versioni attuali?

“Submariner Date in acciaio con ghiera nera o verde, con ghiera blu e incisioni in oro giallo massiccio e bracciale in oro e acciaio, oppure tutto in oro giallo e ghiera blu, in oro giallo con ghiera nera oppure in oro bianco con ghiera blu. I modelli in oro massiccio hanno la particolarità del bracciale a due toni, tono su tono”.

C’è un altro modello Rolex facilmente assimilabile al Submariner: è il Seadweller. Particolare, robusto e raffinato. Ha una storia a sé stante, che lo rende ricco di seduzione e oggetto del desiderio di nicchia. E se è usato ancora meglio, ha più avventure da raccontare…

“Per chi ama e vive il mare, soprattutto a livello agonistico, il Rolex Sea-Dweller Deepsea è una soluzione ideale e di gran classe. E se si pensa alla storia di quella che oggi noi intendiamo come immersione subacquea professionale, si torna indietro di parecchi anni, almeno al 1960, quando i vari problemi relativi alla decompressione, alla temperatura dell’acqua e così via permisero di arrivare a produrre orologi specifici per il settore.
Tra gli orologi Rolex destinati ai sub, dunque, questo modello presenta un sistema Ringlock, ovvero una caratteristica della cassa che le consente di resistere alla grande pressione esercitata dall’acqua a grandi profondità”.

Qualche dettaglio tecnico…

“La cassa da 43 mm in titanio, funzioni di ore e minuti, secondi centrali, datario a ore 3, vetro zaffiro antiriflesso, movimento automatico, calibro 3135, cronometro certificato, impermeabile fino a 3.900 metri, lo zero della lunetta graduata, indici e lancette in oro visibili anche al buio o nelle profondità del mare grazie a un materiale luminescente che emette un riflesso blu. Il bracciale con sistema Glidelock può essere regolato con estrema precisione stesso al polso per assicurare una presa sicura e confortevole su qualsiasi tipo di tuta o protezione”.

Ma una particolarità lo rende davvero unico..

“Il Seadweller ha una valvola dell’elio realizzata in acciaio inossidabile che consente ai gas che si infiltrano durate l’immersione di fuoriuscire nel lasso di tempo in cui il sub torna in superficie. La valvola è stata realizzata e prodotta dalla COMEX, Compagnia Marittima e rinomata azienda francese specializzata in ingegneria subacquea e iperbarica tecnologia che ha collaborato per lunghi proprio per gli orologi Rolex. E ogni Deepsea Rolex, prima di arrivare in commercio, viene rigorosamente sottoposto a intensi test da mani esperte”.

Lascia una risposta